MISSION IMPOSSIBLE?

Se credete che solo le Mission di Tom Cruise siano Impossible vi sbagliate.


Ci sono dei cantieri in giro per il mondo che hanno usato elicotteri e gru per spostare i macchinari, hanno lavorato in tunnel lunghi e stretti, hanno movimentato carichi pericolosi e hanno risparmiato migliaia di dollari.
Parliamo di lavori al limite dell'incredibile, che i nostri clienti con idee facili e veloci sono riusciti a portare a termine senza spendere troppi soldi.

Protagonisti di queste missioni, i macchinari MB Crusher, scelti proprio perché:

sono versatili e si possono usare per diverse aree di applicazione;
* sono compatti e maneggevoli, facili da manovrare;
* il loro investimento si ripaga in poco tempo;
* consentono di lavorare in sicurezza e senza creare disagio.

Scopriamo più da vicino come si sono ingegnati i nostri clienti in alcuni di questi cantieri EXTREME:

MISSION IMPOSSIBLE 1: Demolizione al 16° piano

Dove e come: nel centro di una metropoli giapponese, con un frantoio mobileBF70.2, un escavatore Hitachi e una gru.

Mission: portare il frantoio al 16° piano con una gru per riciclare il cemento armato, senza creare disagio. É stato usato un frantoio MB Crusher per lavorare sul tetto dell'edificio e demolire un piano alla volta.

Il materiale di risulta della demolizione è stato gettato in una buca creata al centro dell'edificio per proteggere l'esterno e la zona circostante.

Risultato: risparmio di tempo, di movimentazione mezzi, abbattimento di polveri e rumori.

MISSION IMPOSSIBLE 2: Portare un frantoio in elicottero

Dove e come: in un rifugio sulle Alpi Bavaresi a 2000 metri slm, con un frantoio a mascelle BF60.1, un escavatore e un elicottero.

Mission: portare il frantoio in quota per riciclare il materiale di risulta dalla demolizione del rifugio. Per evitare di trasportare i detriti a valle con l'elicottero, è stato utilizzato il frantoio mobile MB Crusher BF60.1 per lavorare il materiale direttamente sul posto e riutilizzarlo per i fondi delle strade forestali. Come è arrivato al rifugio dato che l'elicottero può portare al massimo 1200 kg? La benna frantoio è stata alleggerita con facilità e velocità di alcune parti, portata in quota e assemblata in tempi rapidi.

Risultato: notevole risparmio di costi di smaltimento e trasporto, riutilizzo del materiale di risulta con vantaggi per il territorio.


MISSION IMPOSSIBLE 3:
Lavorare più di 9.000 Km di superficie in mezzo al nulla
Dove e come: in Montana, negli Stati Uniti, con una benna frantumatrice e un escavatore

Mission: per preparare il terreno per lo sviluppo di una grande area residenziale, è stato impiegato un frantumatore di inerti BF120.4 per ridurre e riutilizzare i ciottoli di fiume emersi dagli scavi.

Risultati: risparmio di decine di migliaia di dollari, delle spese di trasporto, di processo del materiale, di acquisto di nuovo materiale di riempimento.


MISSION IMPOSSIBLE 4:
Creare un canale di scolo sotterraneo
Dove e come: Bassa California, Messico, con una fresa MB-R500 e un miniescavatore

Mission: per evitare l'allagamento di una strada molto trafficata, è stata utilizzata la testa fresante MB-R500 per scavare un tunnel lungo e stretto.

Usare un martello pneumatico avrebbe significato troppe vibrazioni e rischio crollo.

Risultati: nessuna vibrazione e crepa sui muri, scavo del solo materiale necessario.

MISSION IMPOSSIBLE 5:
Gestire rifiuti pericolosi e inquinanti
Dove e come: in Lettonia, con una pinza MB-G900 e un escavatore

Mission: maneggiare con precisione e maneggevolezza rifiuti pericolosi come bidoni di gasolio e di vernice.

Risultati: risparmio di tempo e di mezzi, maggior operatività, redditività e sicurezza.

 


Altri contenuti simili