Simex VSE: benne vagliatrici per escavatore

Progettate per la separazione dei materiali di diversa pezzatura direttamente in cantiere, le benne vagliatrici Simex VSE, disponibili in 4 modelli, si distinguono per il facile caricamento, per la grande semplicità d'uso e per l'elevata produttività. In questo articolo vediamo caratteristiche, vantaggi e ultime novità dai cantieri per i modelli VSE 20 e VSE 30


Disponibile in 4 modelli, per escavatori da 8 a 45 ton, le benne vagliatrici Simex VSE sono realizzate specificamente per la separazione di materiali in diverse pezzature, direttamente in cantiere. Grazie all'esclusivo brevetto Simex che permette la variazione rapida della granulometria del materiale vagliato in pochi secondi, tramite un comando in cabina, l'operatore è in grado di avvicinare e distanziare gli alberi, con un'escursione massima di 40 mm.

Simex ha recentemente introdotto un importante aggiornamento che contribuisce a rendere ancora più uniche le benne vagliatrici VSE: FIT, i nuovi utensili di vagliatura brevettati. Ogni utensile si compone di 5 parti indipendenti, ad incastro, senza alcuna saldatura. La sostituzione non prevede lo smontaggio degli alberi: ogni elemento è sostituibile singolarmente, anche un solo disco o lama vagliante. Ciò si traduce in un risparmio fino al 75% sui costi di manutenzione. Il sistema consente molteplici configurazioni per meglio adattarsi al materiale da vagliare. Simex propone 3 configurazioni base ma sono possibili altre combinazioni, in quanto gli elementi che compongono l'utensile vagliante sono al 100% intercambiabili.

Il cambio rapido della pezzatura tramite un semplice comando in cabina, combinato ai nuovi utensili di vagliatura FIT, permette all'operatore di separare materiali in pezzature diverse senza tempi morti, riducendo i costi di manutenzione e migliorando la produttività.


ESEMPI IN CANTIERE

VSE 30 a Modena: recupero materiali da demolizione
La benna vagliatrice VSE 30 è stata impiegata in provincia di Modena per la separazione e il recupero di materiali derivanti dalla demolizione di una abitazione privata. A seguito della demolizione, ingenti quantità di calcestruzzo sono state frantumate tramite un frantoio mobile, direttamente in sito. Il materiale di risulta da tale operazione risultava ancora grezzo, grossolano, non adatto ad un reimpiego in cantiere. La benna vagliatrice Simex VSE è intervenuta separando i materiali di pezzatura più grande (40-100 mm) da quelli più fini (0-30 mm), pulendoli anche dalla presenza di detriti e terra.

La VSE 30 era equipaggiata con utensili in configurazione "a disgregare", caratterizzati dalla presenza di un disco centrale "a rampino", più aggressivo rispetto alle altre configurazioni disponibili; caratteristica questa che permette anche una leggera frantumazione del calcestruzzo in fase di vagliatura, incrementando la produzione oraria.
Il riutilizzo e la riqualificazione del materiale presente in sito grazie alla benna vagliatrice VSE 30 ha permesso di abbattere sensibilmente i costi di smaltimento del materiale e di tagliare i costi legati all'acquisto e al trasporto di nuova materia prima.


VSE 30 a bologna: bonifica terreno umido per ripristino area verde in contesto privato
Un operatore della provincia di Bologna, grazie ad una benna vagliatrice Simex VSE 30 ha eseguito una bonifica del terreno circostante un cantiere edile, selezionando e separando il terreno dagli scarti da demolizione. Vagliare il terreno da sassi, radici e dal materiale di risulta ha permesso così di ripristinare velocemente l'area verde dell'abitazione coinvolta dai lavori di ristrutturazione, riutilizzando il 100% del materiale presente in sito. Il materiale di scarto è infine stato facilmente smaltito negli appositi impianti.

Bonificare e riqualificare il terreno direttamente in cantiere si traduce in un netto risparmio, evitando gli ingenti costi legati all'acquisto ed al trasporto di nuova materia prima e abbassando notevolmente i costi di smaltimento. Il terreno bonificato e pulito dai detriti è immediatamente spendibile, areato e di una pezzatura consona alla successiva piantumazione.

Malgrado la forte umidità del terreno causata dalle intense piogge nei giorni precedenti all'intervento, la produzione si è rivelata comunque efficiente, tra 20 e 25 m³/h. Le benne vagliatrici Simex VSE mirano a recuperare e bonificare il terreno di risulta da demolizioni, costruzioni e scavi in un'ottica sostenibile e circolare.


VSE 20 nel Regno Unito, Lancashire: pulizia terriccio vegetale

L'operatore doveva bonificare tonnellate di terriccio vegetale dalla presenza di sassi, detriti e radici per la successiva rivendita in campo floro-vivaistico. Il risultato finale è stato un vagliato fine pronto per essere trasportato e riutilizzato. Dall'altra parte, il materiale grossolano non vagliato dalla benna, di pezzatura superiore ai 55 mm, è stato impiegato immediatamente in sito.
Usare una benna vagliatrice VSE significa trasformare il proprio escavatore in un sistema di vagliatura altamente tecnologico.

 

 

 


Altri contenuti simili

TECNOLOGIE

Simex esplora i nuovi territori della separazione dei materiali direttamente in cantiere, agendo sulle leve del risparmio, del dinamismo e...

ECOMONDO 2022

Ecomondo 2022 - evento di riferimento in Europa per la transizione ecologica e i nuovi modelli di economia circolare e...