Un veicolo Scania per la nazionale di sci di fondo svedese

Per il decimo anno consecutivo, Scania collabora con la squadra di sci di fondo svedese, supportandola con un nuovo autocarro per il servizio di sciolinatura

Si tratta di un veicolo di nuova generazione Scania che garantisce un maggior confort alla guida e un minor impatto ambientale. In combinazione con la formazione dei conducenti, la manutenzione con piano flessibile e l'utilizzo di tecnologie avanzate, il nuovo veicolo contribuisce ora più che mai al trasporto sostenibile del team della nazionale.
"Gli atleti svedesi della nazionale di fondo hanno ottenuti importanti successi negli ultimi anni e noi di Scania siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo", ha evidenziato Erik Ljungberg, Senior Vice President and Head of Corporate Relations di Scania. Scania e la squadra di sci di fondo svedese hanno annunciato il primo veicolo per la sciolinatura già nel lontano 2008. Nel corso degli anni è diventata un'icona e, da allora, sono numerose le nazionali di sci che hanno scelto un autocarro per la sciolinatura. Questi veicoli garantiscono a chi si occupa del servizio di sciolinatura un ambiente di lavoro più sano e, al tempo stesso, condizioni ottimali per preparare al meglio gli sci degli atleti.  "Il team che si occupa della sciolinatura ricopre un ruolo chiave per garantire il successo degli atleti. E' paragonabile al ruolo chiave che ricopre chi si occupa di manutenzione e assistenza presso le nostre officine. Un ruolo di fondamentale importanza nel garantire ai nostri clienti i massimi livelli di profittabilità", ha evidenziato Ljungberg.
La mission di Scania è quella di offrire ai clienti veicoli e servizi su misura, che garantiscano loro la massima sostenibilità, sia dal punto di vista economico che ambientale.
"Nello sport, la profittabilità si misura con la conquista delle prime posizioni in classifica. Speriamo quindi che il nuovo veicolo per il servizio di sciolinatura sia di aiuto per gli atleti della nazionale svedese di fondo nel continuare a conquistare importanti riconoscimenti nelle più prestigiose competizioni", ha sottolineato Ljungberg. Una delle ragioni principali per cui è stato sviluppato il primo veicolo per il servizio di sciolinatura era quella di migliorare in modo significativo l'ambiente di lavoro del team impegnato nella sciolinatura degli sci. Il veicolo è dotato di un sistema di ventilazione che cambia ogni sei minuti l'aria all'interno dell'autocarro. "Gli addetti alla sciolinatura sono spesso sottoposti a lunghi turni di lavoro e in condizioni di stress. Ecco perché è estremamente importante che possano lavorare in un ambiente di lavoro che non metta a rischio la loro salute, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Assieme a Scania stiamo facendo un passo in più nel nostro lungo percorso di collaborazione", ha evidenziato Urban Nilsson, responsabile del team di tecnici della nazionale di fondo, addetti al servizio di sciolinatura.
Il nuovo autocarro è uno Scania R500, un modello della nuova generazione di autocarri Scania, il risultato del maggior investimento in ricerca e sviluppo mai effettuato dalla casa svedese in 125 anni di storia. Grande attenzione è stata posta nella riduzione dei consumi, oltre che nell'incrementare la sicurezza stradale e garantire un ambiente di lavoro ottimale per l'autista. Il nuovo veicolo assicura una diminuzione dei consumi di carburante di almeno il 5% oltre che una riduzione dello spazio di frenata.

Share