Grandi accumulatori all'ees Europe 2017

I grandi accumulatori rivestono un ruolo essenziale nell'approvvigionamento energetico del futuro,
permettono di isolare la produzione di energia pulita dal consumo e alleviano il carico delle reti.

Grazie ad essi, infatti, è possibile coordinare in modo flessibile la richiesta e la produzione di energia.
Una panoramica sulle svariate possibilità d'impiego dei grandi accumulatori verrà fornita da
ees Europe, il salone specialistico dedicato alle batterie e ai sistemi di accumulo energetico più grande
e visitato d'Europa organizzato dal 31 maggio al 2 giugno 2017 a Monaco di Baviera.
Qui potranno confrontarsi e informarsi sul futuro dell'approvvigionamento energetico fornitori,
produttori e utilizzatori di soluzioni elettriche di accumulo energetico stazionarie e mobili.
Gli accumulatori rivestono un ruolo essenziale nell'approvvigionamento energetico del futuro. Con
la diffusione delle energie rinnovabili diventa sempre più importante assicurare una distribuzione
dell'elettricità affidabile e un sistema di gestione dell'energia intelligente. Gli accumulatori
consentono di prelevare elettricità anche quando non è possibile produrre energia pulita a causa di
nuvole o mancanza di vento. Inoltre essi possono aiutare a interconnettere diversi produttori di
energia formando le cosiddette centrali virtuali, per fornire energia in modo affidabile a intere
regioni. E il potenziale degli accumulatori in Germania è ben lontano dall'essere pienamente
sfruttato. Secondo le stime dell'Associazione tedesca degli accumulatori di energia (BVES) il
mercato dei grandi accumulatori nell'agosto 2016 si aggirava complessivamente intorno ai 35
megawatt. A gennaio 2017 la potenza accumulata era già pari a circa 120 megawatt. Per dicembre
2017 l'Associazione prevede già 200 megawatt. Finora la BVES stima che in Germania siano stati
realizzati circa 600 progetti in ambiti agricoli, commerciali, industriali e in case plurifamiliari. Il
mercato dei grandi accumulatori sta crescendo in modo incalzante.

L'impiego di accumulatori industriali
Un importante campo d'impiego dei grandi accumulatori è l'industria, dove vengono utilizzati per il
cosiddetto peak shaving, ovvero l'assorbimento dei carichi di picco. L'energia in eccesso, come
quella che viene prodotta intorno a mezzogiorno, può essere accantonata dagli accumulatori che al
bisogno la rimettono a disposizione, ad esempio quando sono necessarie grandi quantità di
elettricità. In questo modo si riduce drasticamente l'approvvigionamento dalla rete elettrica
pubblica, facendo diminuire i costi. Le aziende possono quindi beneficiare del cosiddetto
"sfruttamento atipico della rete". Consumando l'energia principalmente quando il carico generale
della rete è basso, esse pagano costi decisamente minori. "I grandi accumulatori sono essenziali
per un approvvigionamento energetico decentrato, verde e affidabile. Siamo lieti di presentare le
nostre innovazioni all'ees Europe e di poter entrare in contatto con un grande pubblico
specializzato", afferma Daniel Hannemann, Managing Director di TESVOLT GmbH.

Interconnessione intelligente: centrali virtuali
Da una struttura di produzione energetica centralizzata a una decentrata e sostenibile: le fonti
energetiche come il sole e il vento non sono sempre disponibili, pertanto la produzione e la
richiesta di energia devono essere coordinate in modo flessibile. I grandi accumulatori rivestono un
ruolo fondamentale per l'interconnessione intelligente e in futuro garantiranno che a qualsiasi ora vi
sia abbastanza elettricità nella rete. Essi ricevono l'energia prodotta in eccesso e al bisogno la
rendono nuovamente disponibile. Grazie ad essi è possibile anche collegare diversi generatori
decentrati, creando le cosiddette centrali virtuali. "I grandi accumulatori in futuro diverranno parte
integrante delle reti elettriche, supportando la svolta energetica verso una fornitura con energie
rigenerative. ees Europe è la piattaforma ideale per presentare le nostre soluzioni per questo
settore al pubblico specializzato e per confrontarci con gli esperti", spiega Roger Lin, Senior
Director del Product Marketing di NEC Energy Solutions, Inc.

Redditizi modelli di business
Per la gestione operativa dei grandi accumulatori sono indicati altri modelli di business, ad esempio
l'"accumulatore di vicinato", in cui i gestori di impianti di cogenerazione e fotovoltaici utilizzano un
accumulatore di energia comune. Dovendo investire in un unico accumulatore, l'acquisto è più
conveniente rispetto all'installazione di molti piccoli accumulatori domestici. I gestori di impianti,
inoltre, con i grandi accumulatori possono ottimizzare i propri sistemi di vendita dell'energia,
sfruttandoli per acquisire le eccedenze energetiche dalla rete tedesca.
Questa e altre possibilità d'impiego dei grandi accumulatori saranno illustrate allo Smart Renewable
Energy Forum (padiglione B2, stand B2.131) di ees Europe e negli stand degli espositori a Monaco.
Aziende prestigiose quali Younicos AG, Greensmith Energy, Hoppecke Batterien GmbH & Co. KG,
NEC Energy Solutions, Varta Storage GmbH, TESVOLT GmbH e ads-tec GmbH hanno già
confermato la loro partecipazione agli organizzatori.
Anche durante la concomitante ees Europe Conference si parlerà di grandi accumulatori. La
sessione "Real Life Projects: Commercial & Utility-Scale" fornisce una panoramica sul potenziale
tecnico ed economico dei sistemi fotovoltaici a batteria. Chi parteciperà alla ees Europe Conference
e in particolare chi sarà alla sessione "European and Global Market Developments for Stationary
and Automotive Storage Systems" potrà approfondire come si svilupperà il mercato dei sistemi di
immagazzinamento stazionari e mobili, in Europa ma anche nel mondo.

Share