Compattare, recuperare, risparmiare

Nello stand CLS di Ecomondo abbiamo potuto vedere da vicino l'innovativa maxipressa HSM VK8818R-FU, ideale per ottimizzare il peso delle balle e rendere efficienti i trasporti

La protagonista era lei, la pressa orizzontale continua VK8818R-FU di HSM, l'azienda tedesca che sviluppa, produce e commercializza prodotti e impianti per comprimere materiali riciclabili, tagliare e sminuzzare carta e supporti dati elettronici.
Commercializzata dal suo dealer italiano CLS, che da oltre 60 anni offre soluzioni di vendita, noleggio, assistenza e consulenza nel settore logistico e industriale, la pressa VK8818R-FU è nata per la compattazione dei rifiuti (addirittura fino al 95% del loro volume) e per la compressione di balle di materiali differenziati, rendendoli così facilmente trasportabili. La dimensione e il peso delle eco-balle prodotte, infatti, sono tali da consentire un utilizzo ottimale dei camion: chi trasporta poca aria, si sa, risparmia viaggi costosi e inquinanti.
Come ci ha confermato Michele Calabrese, Responsabile Marketing e Prodotto di CLS: "questa macchina è dotata di una serie di caratteristiche che la differenziano parecchio dalle presse tradizionali, rendendola più efficace e produttiva, a tutto vantaggio del rendimento del cliente". Non a caso è stata subito acquistata dall'azienda di recupero e selezione rifiuti Nappi Sud di Battipaglia, che tratta annualmente 100.000 t di rifiuti (sia urbani che speciali, pericolosi e non) in termini di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento. Nello specifico la pressa sarà utilizzata per compattare diverse tipologie di materiali, ma soprattutto il PET, ossia il polietilene tereftalato delle classiche bottiglie e contenitori in plastica. Infatti, una delle caratteristiche che differenziano l'HSM VK8818R-FU è la presenza di un perfora-bottiglie estraibile, in grado di perforare 10.000 bottiglie al minuto. Come ci spiega Calabrese: "il perfora-bottiglie riduce volumetricamente le bottiglie, le perfora in modo che l'aria possa uscire agevolmente e le riduce di volume, dopodiché queste cadendo nella camera di compressione vengono compattate. Grazie alla sezione rettangolare della pressa che misura 1100 x 750 mm - prosegue Calabrese - è possibile sovrapporre agevolmente sul camion ben tre file di balle senza nessuno spazio vuoto".
I materiali che possono essere trattati dalla HSM VK8818R-FU sono appunto PET, ma anche plastica di ogni genere, carta, cartone, nonchè rifiuti in generale. Infatti, il perfora-bottiglie è montato su un cassetto ad azionamento idraulico estraibile che permette di rimuoverlo quando non necessario, come nel caso di lavorazione di carta o cartone.
Con una capacità volumetrica fino a 643 m3/h, la VK8818R-FU ha una pressione specifica di 121,2 N/cm2 con tempi di ciclo fino a 8,3 sec/ciclo e un peso specifico di balle in PET di almeno 485 kg/m3.
La pressa esposta ad Ecomondo montava anche un rivestimento in acciaio Hardox 500 imbullonato, particolarmente indicato per aumentare la durabilità del canale di compattazione anche quando utilizzata per lavorazioni notoriamente abrasive come quella del PET.
Inoltre, sempre nell'ottica di una minore usura, come ci illustra ancora Calabrese: "i rulli di scorrimento del carro del piano pressante sono dotati di innovativi sistemi per diminuirne e, comunque, compensarne l'usura. Si riduce conseguentemente la velocità di allontanamento delle lame, preservando l'operatività mentre si riducono drasticamente i costi di manutenzione ordinaria. L'unicità di questa pressa - sempre Calabrese - è riscontrabile in un particolare sistema di incernieramento del cilindro di spinta, tramite uno speciale giunto cardanico, che elimina le sollecitazioni flettenti ricevute dall'irregolare composizione del materiale intensamente lavorato dal piano pressante".
E non è tutto: l'altra peculiarità che rende questa pressa imballatrice orizzontale particolarmente efficiente in più settori e per differenti materiali è senz'altro l'azionamento idraulico dei cinque aghi di legatura. Questo innovativo sistema di legatura elimina i fastidiosi azionamenti a ingranaggi e catene, esigenti in termini di manutenzione e attenzione, garantendo maggiore sicurezza per chi vi opera intorno ed elevata manutenibilità. L'ingresso in sequenza nelle cave del piano pressante, inoltre, ne garantisce una costante e accurata pulizia. Infine questo sistema permette, con il semplice gesto di chiusura di un rubinetto, l'esclusione delle legature intermedie quando necessario.
Stessa cosa per il controllo del piano pressante che nelle macchine tradizionali avviene tramite un numero discreto di sensori posizionati lungo la corsa del suo carro, mentre nella HSM VK8818R-FU avviene tramite un sensore laser che ne misura in continuo la posizione con precisione millimetrica. Questo consente di adeguare direttamente i programmi della macchina alle esigenze operative con la massima flessibilità e senza alcun intervento di tipo elettromeccanico, anche da remoto tramite una semplice connessione a Internet.
Per quanto riguarda la sicurezza, la macchina è all'avanguardia in modo semplice ed efficace. L'accesso agli sportelli di ispezione avviene tramite un sistema di chiavi fissate al quadro. Quando ne viene prelevata una per aprire uno sportello, la macchina si ferma. Mentre lo sportello è aperto la chiave non può essere rimossa. Pertanto non possono sussistere pericolosi accessi mentre la macchina è in movimento, né guasti, né indesiderate modifiche ai tradizionali impianti elettrici di protezione.
D'altronde è proprio della sicurezza che CLS da sempre fa la sua bandiera. Come sottolinea Calabrese: "Tutti i prodotti che vendiamo sono corredati da un servizio di assistenza all'avanguardia, pacchetti di manutenzione programmata e pacchetti su misura creati appositamente sulle esigenze dei nostri Clienti.
Abbiamo 150 tecnici specializzati sul territorio nazionale ed eroghiamo più di 6000 ore di formazione tecnica e sulla sicurezza, poiché operando su macchine come questa il pericolo è sempre dietro l'angolo.
Siamo molto attenti - specifica Calabrese - sia ai Clienti che ai nostri Tecnici che lavorano presso di loro: vogliamo garantire competenza per un servizio in sicurezza e di qualità.
Se l'HSM VK8818R-FU è oggi una delle risposte tecnologiche e qualitative migliori per ottimizzare il peso delle balle e rendere efficienti i trasporti, non va dimenticato che grazie ai dispositivi di controllo in frequenza dei motori idraulici di cui può essere dotata si può raggiungere un risparmio di energia elettrica persino del 40% con le medesime prestazioni."

 

Share