Cantieri e cave in zone quasi inaccessibili: come azzerare le difficoltà e abbattere i costi

C'è un metodo per trasformare gli svantaggi in competitività e si chiama MB Crusher

Il cantiere è in alta quota, in un'isola sperduta o nel bel mezzo di un impraticabile centro storico.
Di fronte a una di queste premesse, la prima cosa alla quale pensa un professionista del settore è il costo, poi la carrellata di insidie quotidiane e infine i tempi che si moltiplicano. Risultato: bassa redditività. "Siamo così vincolati dal trasporto su strada, che quando dobbiamo affrontare cave in aree impervie o cantieri difficili da raggiungere con i camion, ci arrendiamo a non essere competitivi". L'analisi degli operatori del settore è così condivisa che risulta banale.
MB Crusher ha iniziato a pensare diversamente fin dalla prima Benna Frantoio, brevettata nel 2002. Tutte le innovazioni MB partono da un ribaltamento di prospettiva: non è il materiale a dover essere trasportato, sono le macchine a farlo direttamente in cantiere, ovunque sia. Risultato: aumento immediato della competitività, a maggior ragione in situazioni complesse come i cantieri in luoghi difficili da raggiungere dai mezzi di trasporto.
"Ci piace sentir dire dai clienti che arriviamo dove gli altri macchinari non riescono o sono estremamente costosi da portare. E' la sintesi più efficace di tutto il nostro impegno" racconta Michelle Cappellari, che con il ruolo di sales supervisor, ha un'ampia visione delle necessità dei tanti professionisti che da tutto il mondo si affidano a MB Crusher. "Siamo abituati a guardare i limiti e i vincoli come sfide. La nostra più grande soddisfazione è offrire ai clienti le soluzioni che trasformano i punti deboli in vantaggi. Effettivi, misurabili, economici, anche nelle situazioni più estreme, grazie al nostro metodo".
Pensiamo ad esempio al caso di una cava di basalto situata in una zona impervia, poco accessibile. Qui il cambio di mentalità MB Crusher ha rivoluzionato il processo: il materiale estratto può essere frantumato o ridotto di pezzatura direttamente sul posto, tanto da essere subito riutilizzato per la viabilità interna della cava stessa. Di qualsiasi dimensione sia l'escavatore o il cantiere, è sufficiente installare la Benna Frantoio MB e, comodamente seduti in cabina, si gestisce la trasformazione del materiale, senza movimentazione di camion e quindi abbattendo notevolmente i costi. Inoltre, non c'è necessità di trasporto eccezionale perché tutta la gamma MB Crusher può essere portata in cantiere facilmente, anche se si trattasse della Benna Frantoio BF150.10 o della Benna Vagliante MB-S23, le più grandi al mondo.
Il metodo MB Crusher ha risolto anche i numerosi casi delle imprese che operano nei centri storici, chiusi al traffico, con vie d'accesso strette e vincoli legati sia ai permessi che a rumori e polveri, spesso contestati dagli abitanti della zona. Pure in questi casi, MB Crusher è partita da un diverso punto di vista: quello dei professionisti del cantiere. Si scava e si frantuma in loco, in pochissimo spazio, creando poi, con il materiale già lavorato, lo spazio di manovra per frantumare le restanti fondamenta. Il lavoro risulta agevolato, velocizzato, più remunerativo.
Con i macchinari più piccoli della gamma, MB Crusher crea vantaggi in tutte le situazioni di spazio minimo evitando il doppio passaggio del materiale in entrata e in uscita, l'uso di furgoni, il transito in discarica, le difficoltà di manovra che caratterizzano i lavori di rifacimento strade, gli scavi per acquedotti o per l'aggiornamento delle reti telefoniche. Anche il problema del rumore è stato superato perché i prodotti MB rientrano nei parametri accettati dalle normative: un'ulteriore concreta agevolazione per il cantiere.
Punto di riferimento mondiale del settore, MB Crusher mette a disposizione dei professionisti la più ampia gamma di macchine operatrici in grado di rendere autonomi e competitivi i cantieri di qualsiasi dimensione, sia per area d'azione che per mole di lavoro.
Tutte le attrezzature MB sono state ideate per risolvere ogni genere di situazione, anche la più estrema: non c'è limite al tipo di cantiere, al luogo, né alla macchina operatrice. Dagli escavatori da 70 tonnellate a quelli da 3,5 fino alle pale, alle terne e alle mini pale c'è sempre un macchinario MB adeguato. L'installazione è diretta e rapida, come qualsiasi altra attrezzatura, che si tratti delle grandi macchine della gamma MB come delle più piccole.
Per conoscere la gamma MB Crusher e capire quale prodotto crea il maggior vantaggio al cantiere, l'azienda è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7: il metodo MB Crusher non è solo innovazione ma disponibilità, presenza e assistenza, ovunque nel mondo. Anche dove può sembrare impossibile.


Didascalie

FOTO 1: la benna più grande al mondo raggiunge con facilità anche le zone "impossibili"
Anche se si tratta della più grande benna frantoio al mondo, è stata portata a destinazione senza necessità di trasporto eccezionale. Installata su Doosan DX700LC da 72 tonnellate, la BF150.10 ha frantumato e ridotto di pezzatura il basalto direttamente sul posto, una cava in località disagevole, difficile da raggiungere. Qui ha fornito il materiale utile alla viabilità interna della cava senza bisogno di trasporti con camion e ulteriori lavorazioni in siti specializzati. Con il metodo MB i professionisti del settore acquisiscono autonomia e redditività, anche in zone poco praticabili. https://www.youtube.com/watch?v=kIaFwPYJd4A

FOTO 2: un aiuto importate per ristrutturazioni o lavori edili in centri storici
Se i lavori di ristrutturazione e ampliamento devono essere fatti all'interno di un cortile di un palazzo, bisogna tener conto che gli spazi di manovra sono stretti, gli accessi limitati e il rumore e le polveri devono essere contenute. Con la benna frantoio MB-C50 montata su un miniescavatore Cat, il lavoro è stato fatto con la massima efficacia, in poco tempo e senza dispendio di soldi. Il cliente ha scavato e frantumato sul posto le fondamenta presenti nel cortile, inaccessibile ai camion, e ha poi riutilizzato il materiale come sottofondo per l'ampliamento della nuova palazzina.
https://www.youtube.com/watch?v=3rqy8mtYJ78

 

Share